(nwc-001) / BALA: children balance

Title:BALA: children balance ID : (nwc-001)
Owner:Edona Gashi / BSc thesis (+ Barbara Russo)
Team: Edona Gashi + supervisor: Rosella Gennari + co-supervisor: Vincenzo Del Fatto + Angelo Ventura + Julian Sanin
Description:build a tool that measures the tilt between two people.
The aim of the usage of such object is to see if children actually learn how to sort and the difficulties they might encounter in sorting. The tool is implemented with Arduino, an accelerometer, and a small LCD display. Pre-requisites: Arduino code and electronics.
Schedule:three weeks
Closing date: Status: closed

Edona (Gashi) ha sviluppando il suo progetto nel makerspace, con una serie di prototipi realizzati in PLA con le stampanti 3D.

 

WP_20150710_14_30_53_Pro

Ecco quando è venuta a proporci il suo progetto; sul tavolo (su un foglio bianco), si vedono gli elementi elettronici che aveva realizzato.

 

 WP_20150731_19_00_33_Pro  WP_20150731_19_01_50_Pro

Questi sono gli schizzi di partenza dell’idea: due bambini cercheranno di mettersi alla stessa altezza, con l’aiuto di BALA (lo strumento ideato da Edona), che indicherà loro se dovranno alzarsi o abbassarsi.

 

WP_20150721_11_42_15_Pro

Velocemente è stato costruito un primo prototipo (molto grezzo) in cartone, questo per stabilire le dimensioni di massima dell’oggetto…

 

WP_20150721_11_42_48_Pro

composto essenzialmente da una scatola centrale che conteneva tutte le apparecchiature elettroniche, quindi un’asta, due cappellini e un’interruttore a cordicella.

 

WP_20150721_11_43_28_Pro

A seconda dell’inclinazione dell’oggetto si illuminava il led di destra…

 

WP_20150721_11_43_40_Pro

o quello di sinistra; al centro un piccolo monitor che indicava i gradi di variazione rispetto all’orizzontale.

 


Ecco il sistema in funzione.

 

WP_20150721_11_42_59_Pro

A questo punto il prototipo di cartone aveva assolto il suo compito…

 

fotoBALA scatola1

e allora siamo passati a disegnare (con SketchUp) una scatola piu piccola…

 

foto BALA scatola1 CuraEsterno

a predisporre la stampante 3D con il software “Cura”…

 

 foto BALA scatola1 CuraInternoBase  foto BALA scatola1 CuraInternoBasso

 foto BALA scatola1 CuraInternoMedio  foto BALA scatola1 CuraInternoAlto

controllando bene tutti i piani di stampa…

 

WP_20150724_21_56_16_Pro
per poi realizzarla in PLA, con una delle stampanti 3D del makerspace.

 

fotoBALA scatola

Ma non soddisfatti del risultato ottenuto, abbiamo ridisegnato la scatola, razionalizzandola e riducendone le dimensioni e il peso.

 

WP_20150731_16_18_06_Pro

Ecco le pre-stampe-leggere dei vari pezzi (alcuni venuti male), che saranno realizzati in versione definitiva con gli spessori prestabiliti, e quindi assemblati per comporre l’oggetto da presentare.

 

WP_20150729_17_33_36_Pro

Nel frattempo però, abbiamo scoperto che questi quattro bambinetti discoli (che ben conosciamo), avevano già montato i pezzi ancora da finire e ci stavano giocando! Birichini …

 

Tutti gli elementi sono stati disegnati con il programma SketchUp (+Cura), e poi prodotti con le nostre stampanti 3D.
La descrizione dettagliata e completa del progetto sarà inserita in questo sito nella sezione “new constructions”, dopo la presentazione della tesi di laurea di Edona…
… e allora buona fortuna a te specialmente per il dopo-università
e grazie per aver collaborato con il makerspace !

logo2-makerspace-15lug15